Tutti gli articoli di admin

CARMELO PIPITONE – “GABRIÈ”

Esce oggi, mercoledì 21 ottobre, il videoclip di “GABRIÈ”, il nuovo singolo di CARMELO PIPITONE che anticipa il secondo album da solista del chitarrista e co-fondatore del gruppo Marta sui Tubi e membro delle band O.R.K. e Dunk.

S’intitola “Segreto Pubblico” e uscirà il prossimo 20 novembre il nuovo album del musicista siciliano: un lavoro che vede
nuovamente la produzione artistica di Lorenzo Esposito Fornasari, già al fianco di Carmelo Pipitone nel disco del suo esordio solista, “Cornucopia”, pubblicato nel novembre 2018.

Il singolo “Gabriè”, secondo estratto dal prossimo lavoro di inediti, conferma, nella forma e nel linguaggio, la singolarità e l’estrosità di Carmelo Pipitone, che presenta il brano con queste parole: “Gabriele era l’amico di tutti e guardava il mondo sorridendo. Noi eravamo troppo stupidi per capirlo e lo siamo ancora.” 

Musicista dalla creatività instancabile e dalla grande originalità compositiva, Carmelo Pipitone, con il precedente album “Cornucopia”, ha raccolto i consensi della critica e il favore del pubblico, realizzando anche un lunghissimo tour di presentazione che è stato teatro perfetto della sua dirompente carica rock e delle sue capacità performative.

Con i Marta sui Tubi, Carmelo Pipitone ha pubblicato 6 album in studio e realizzato preziose collaborazioni con artisti del calibro di Lucio Dalla, Franco Battiato, Enrico Ruggeri, raggiungendo tappe importanti come Sanremo (nei Big nel 2013)
il Primo Maggio a Roma (2009 e 2013) e le prestigiose partecipazioni alla trasmissione “Che Tempo Che Fa”.
Chitarrista dal talento indiscusso, vanta collaborazioni internazionali e partecipazioni in numerose trasmissioni televisive: tra le più recenti la presenza come guest guitarist all’interno di “Propaganda Live” su La7 nel 2018.


Con la superband O.R.K. calca da anni i palchi di tutto il mondo insieme a Lorenzo Esposito Fornasari, Colin Edwin dei Porcupine Tree e Pat Mastelotto dei King Crimson.

Con i Dunk, gruppo nato dall’unione di Carmelo Pipitone, Luca Ferrari dei Verdena e i fratelli Ettore e Marco Giuradei, è
stato a lungo in tour in tutta la penisola, realizzando anche un disco, l’omonimo album d’esordio della formazione.

LEO PARI – ONLINE DA OGGI IL VIDEO DEL NUOVO SINGOLO “LUCCHETTI”

Disponibile online da oggi, mercoledì 21 ottobre, il videoclip di “LUCCHETTI” (Neverending Mina, distribuzione Artist First) l’ultimo singolo di Leo Pari, in radio e in digitale dal 9 ottobre. La regia di Valerio Desirò mette in scena un’atmosfera malinconica, una fotografia cupa e scura in contrasto con la vitalità della canzone. Inquadrature fisse, movimenti lenti per scandire un ritmo rilassato nonostante la vivacità del pezzo. I momenti teneri ed emozionanti avvolgono lo spettatore rendendolo empaticamente partecipe alla vicenda.

Guarda il video qui: https://www.youtube.com/watch?v=IpoX3-Phpf8

Nel video, infatti, si vedono i due protagonisti, interpretati da Jacopo Antonini e Eleonora De Laurentis, che partecipano ad una festa in cui loro sono gli unici invitati. Ogni tanto guardano l’orologio a muro che scandisce inesorabilmente il tempo. Si scambiano i regali e infine arriva il momento della torta: tagliano insieme il dolce e si baciano commossi. L’orologio scocca la mezzanotte e sulla torta c’è scritto “Fidanzati dal 2016 ad oggi” e sopra i palloncini si legge la dicitura “Festa di fine amore”. Alla fine del video i due si separano, portandosi dietro i loro bagagli “emotivi” e andando ognuno per la propria strada.

Leo ha scritto il singolo “LUCCHETTI” e ne ha curato la produzione insieme a Gianluigi Fazio (Mengoni, Nek, Laura Pausini, Elodie), gli arrangiamenti sono ad opera di Nicola Balestri in arte Ballo (da quasi 20 anni al fianco di Cesare Cremonini) e registrate con la “Budapest Art Orchestra” a Budapest diretta dal Maestro Francesco Berta.

Questo singolo, come i precedenti “Matrioska”, “Doberman” e “Le Donne Sono Come Le Stelle”, farà parte del nuovo album di prossima uscita. Un concept album che ruota attorno al meraviglioso universo femminile con le sue infinite sfaccettature.

Leo Pari è un vero e proprio artigiano della musica pop: cantautore, musicista, producer ed autore, è un artista a 360° che aggiunge il suo tocco speciale ad ogni progetto. Ha all’attivo molte collaborazioni artistiche importanti. Come autore ha firmato canzoni come “Vorrei cantare come Biagio” di Simone Cristicchi e, recentemente, “Meglio di notte” di Francesco Renga e “Superbowl” di Elodie, in qualità di produttore ha lavorato a “Superbattito” primo album di Gazzelle, come musicista si è fatto conoscere dal grande pubblico suonando le tastiere in tour con i Thegiornalisti.

ALPACA al suo esordio con IL VIDEO DI “NON SIAMO PIU’ BAMBINI”

A volte cerchiamo arrangiamenti straordinari ed inediti, altre volte cerchiamo strumenti originali e dai suoni esotici, altre ancora voci e tecniche vocali perfette.

Ma abbiamo nomi di cantautori presenti e passati che nulla hanno di tutto questo, eppure con la loro voce magari poco più che stonata e con qualche strumento poco meno che accordato, riescono a raggiungerti, a toccare quelle note del cuore che in fondo cercano solo un’assonanza con cui confrontarsi.

Questo è forse il caso di ALPACA, che è arrivato così, con una scrittura minimale, una musicalità povera, figlia di pochi strumenti, suonati da lui, e con una registrazione semplicemente LO-Fi (low fidelity).

Il primo ascolto di NON SIAMO PIU’ BAMBINI è questo: un brano “quasi” tastiere e voce, perché il suono è riprodotto con Ipad e Iphone!

Alpaca è tutto parole e concetti, come i veri cantautori che andiamo invocando da tempo.

Niente prodotti costruiti a tavolino, niente suoni vincenti, niente frasi ad effetto.

Una tenera canzone d’amore con parole semplici, niente giri di parole, niente manierismi. Semplicemente “Ti vorrei qui accanto, ti vorrei ogni tanto, che non siamo più bambini, che non siamo più vicini come all’asilo o giù di lì”. Eppure arriva forte e chiara come se fosse urlata, eppure è quasi sussurrata. Perché l’Amore è così. Sottovoce si racconta meglio.

Dello stesso tenore semplice eppure struggente è il videoclip. Una serie di disegni elementari dal tratto dilettantistico ma ricchi di sentimenti complicati. 

Alpaca con NON SIAMO PIU’ BAMBINI è tutto questo. Un artista fuori dal coro, un artista totalmente diverso dai canoni e dal panorama a cui la musica degli ultimi anni è abituata. Alpaca è unico, è diverso, è riconoscibile.

Il singolo “Non siamo più bambini“, dal 9 ottobre disponibile su tutti i digital store e nelle radio, rappresenta l’esordio di questo cantautore capace di portarci nel suo mondo con garbo e gentilezza.

Fedez – On-line il video di “bella storia”

È online da oggi, martedì 6 ottobre il video ufficiale di “Bella Storia”, il nuovo singolo di Fedez che segue la nuova fase musicale dell’artista, intrapresa in questo 2020.

Il video, diretto da Simone Peluso, è un omaggio all’estetica anni ’80, tra costumi in paillettes, capelli cotonati e neon dai colori fluo. Fedez, nei panni di un motociclista, passa a prendere in un motel la propria amata (interpretata da Chiara Ferragni), per partire per un viaggio notturno che li porterà alla scoperta di quanto la propria storia d’amore sia più forte di ogni cosa.

Dopo la dance anni ’90 di “Bimbi per strada (Children)”, “Bella Storia”, che ha debuttato nella Top 10 della classifica FIMI dei singoli più venduti e prodotto da d.whale, è un viaggio nelle sonorità anni ’80, tra atmosfere elettropop e synth tipiche di quel decennio. Nel brano, Fedez racconta la voglia di buttarsi senza freni in una relazione, con l’intento di cogliere ogni attimo e vivere al massimo ogni opportunità che viene offerta. La cover del singolo è un tributo al Maestro Eugenio Carmi, tra i massimi esponenti dell’astrattismo italiano.

“Bella Storia” segue il successo di “Bimbi per strada”, hit estiva certificato disco di platino, che dalla sua pubblicazione è rimasta stabile nella top 25 della classifica FIMI dei singoli più venduti, e che ad oggi conta oltre 29 milioni di stream su Spotify e oltre 10 milioni di views su Youtube. Nella primavera 2020, Fedez aveva sorpreso il pubblico con il suo atteso ritorno alla musica pubblicando i singoli “Le Feste di Pablo” di Cara, certificato disco di platino, “Problemi con tutti (Giuda)” e “Roses Remix” con Dargen D’Amico.

LUCI canta “La semplice volontà sul Monte Gallinola” in Molise

Dopo anni trascorsi per studio e lavoro a Roma e a Vienna (per 5 anni!!), LUCI (al secolo Luciana Patullo) è tornata a vivere nel cuore del Molise, distante da tutto. Ha aperto un laboratorio di espressione artistica Lo Scarabocchio, per tutti, in particolare per i bambini. Insegna canto e ospita corsi di teatro e mostre d’arte. Uscirà il suo primo album entro la fine di questo nefasto anno.

E’ una bella storia di ripartenza, benessere e rinnovamento a 30 anni, dalla propria provincia del sud, pacifica e preziosa. I temi di cui scrive e canta appartengono proprio all’universo femminile, attenta, sensibile alle questioni del rapporto conflittuale con se stessi, con il nostro corpo, con la tipica severità perfezionista che impedisce alle donne in generale di goderci le cose della vita senza paura di giudizi e autocritica (anche prima che la Incontrada finisse sulla copertina di Vanity Fair). Questo è solo uno dei temi presenti nelle sue canzoni. 

Il video è stato girato sulle alture dell’entroterra molisano, nei pressi del Monte Gallinola in attesa del tramonto, la canzone sincronizzata è la versione in acustico de “La semplice volontà“, canzone scritta da Giuseppe Zingaro dei VIITO ). Per lo scenario naturale sembra di essere in Islanda, invece è il Molise! 

“22 SETTEMBRE” – IL NUOVO VIDEOCLIP DI ULTIMO

Ultimo torna con il nuovo singolo “22 settembre”, disponibile in radio e su tutte le piattaforme digitali da oggi, martedì 22 settembre 2020. 

Dopo un 2019 da assoluto protagonista (artista più ascoltato su Spotify a Apple Music e “Colpa delle favole” album più venduto dell’anno) Ultimo mette la firma su questo difficile 2020. Lo fa con “22 settembre”, un brano colmo di speranza che dà un chiaro appuntamento al quale nessuno di noi può rinunciare: quello con le proprie emozioni. 
“22 settembre” apre un nuovo capitolo della carriera dell’artista. Nasce, infatti, Ultimo Records, etichetta discografica indipendente che seguirà tutte le prossime produzioni del cantautore.
Il brano è accompagnato dal videoclip, diretto dagli YouNuts (Niccolò Celaia e Antonio Usbergo), con due protagonisti d’eccezione: gli attori Marco Giallini e Ludovica Martino.
Ultimo tornerà a suonare dal vivo nell’estate del 2021 e sarà il più giovane artista italiano di sempre a esibirsi negli stadi. Il tour organizzato da Vivo Concerti che partirà il 4 giugno 2021 e si chiuderà con un concerto evento al Circo Massimo il 18 luglio 2021, conta a oggi oltre 500mila biglietti venduti.
TOUR STADICALENDARIO DATE:
Venerdì 4 giugno 2021 || Bibione @ Stadio Comunale – DATA ZEROMartedì 8 giugno 2021 || Torino @ Stadio Olimpico Grande TorinoSabato 12 giugno 2021 || Napoli @ Stadio San Paolo – SOLD OUTDomenica 13 giugno 2021 || Napoli @ Stadio San Paolo Mercoledì 16 giugno 2021 || Firenze @ Stadio Artemio Franchi – SOLD OUTGiovedì 17 giugno 2021 || Firenze @Stadio Artemio Franchi Lunedì 21 giugno 2021 || Modena @Stadio Alberto BragliaVenerdì 25 giugno 2021 || Ancona @Stadio del Conero Martedì 29 giugno 2021 || Pescara @Stadio Adriatico – Giovanni CornacchiaVenerdì 2 luglio 2021 || Milano @Stadio San Siro Sabato 3 luglio 2021 || Milano @Stadio San Siro – SOLD OUTGiovedì 8 luglio 2021 || Bari @Stadio San NicolaLunedì 12 luglio 2021 || Catania @ Stadio Cibali – NUOVA LOCATIONMartedì 13 luglio 2021 || Catania @ Stadio Cibali – NUOVA LOCATIONDomenica 18 luglio 2021 || Roma @ Circo Massimo – SOLD OUT
Maggiori informazioni al sito www.vivoconcerti.com

SAMUELE BERSANI – IL VIDEO DI “HARAKIRI”

“Harakiri” è il primo assaggio del nuovo album “Cinema Samuele”, in uscita il prossimo 2 ottobre per Sony Music.

Tra musica e immagini, la canzone è accompagnata da un videoclip  che riprende il sapore cinematografico della traccia e si presenta come un meraviglioso cortometraggio, diretto da Giacomo Triglia, su soggetto scritto da Pacifico e interpretato nel ruolo del protagonista da Jozef Gjura.

“Harakiri” pesca a piene mani nella quotidianità per offrire una visione poetica della complessità della vita, mentre le note nostalgiche di un hammond a valvole creano subito un’atmosfera ipnotica e intima alla Serge Gainsbourg e suggestive geometrie sonore raccontano il ritratto di un uomo che “che dal suo abisso riesce sorprendentemente a risalire”.

Poche pennellate bastano all’artista per portare l’ascoltatore a un millimetro dal protagonista nei fumosi cinema parigini e nelle desolate periferie di quartiere, in un impressionismo musicale fatto di immagini e visioni simboliche. Un racconto cinematografico pieno di realismo e dirompente poesia dove, nel totale blackout del mondo, anche il disagio più buio può trasformarsi in rinascita, lasciando un finale di canzone aperto all’immaginazione dell’ascoltatore. Il cantautore riprende così in questa prima “sala”, temi contemporanei e problematiche tangibili di oggi, umanità nascoste agli occhi ma sempre presenti e centrali nei suoi testi, da “Il Mostro” in poi.

“Harakiri” è scritto da Samuele Bersani e prodotto e arrangiato dallo stesso artista insieme a Pietro Cantarelli.

Ecco i finalisti italiani di NYCanta che si esibiranno in mondovisione da New York

Con la serata finale di selezioni si è conclusa a Roma, nella suggestiva cornice del Confusione Fest, la semifinale nazionale del NYCanta, il Festival della Musica Italiana di New York, arrivato alla sua XIII ed. che si svolgerà nella grande mela il 24 Gennaio 2021, e sarà condotto da Carlo Conti e Monica Marangoni e trasmesso in mondovisione su Rai Italia.

Cinquantanove giovani artisti, scelti su quasi 500 durante tutto l’anno attraverso selezioni telematiche (causa restrizioni covid), hanno partecipato alla giornata di semifinale con le audizioni live partite dalla mattina. Solo in venti sono approdati alla fase serale al cospetto di una giuria molto prestigiosa composta da tantissime testate giornalistiche nazionali ed esperti del settore come Mario Luzzato Fegiz, Alan Palmieri (presentatore di Battiti Live), Savino Zaba e Julian Borghesan (Rai e Radio 1), il presidente del Nuovo Imaie Andrea Miccichè ed infine Alessio Bernabei, ex leader dei Dear Jack ed il rapper Clementino.

L’evento è stato magistralmente condotto da Ernesto Trapanese che ha coinvolto il pubblico e tutta la giuria in veri e propri momenti televisivi, specie tra Clementino e Fegiz che sono diventati la “coppia comica” della serata. Sul finale a sorpresa, nell’attesa dei risultati delle votazioni, un mini set di Clementino che ha coinvolto il pubblico con le sue hits.

In ogni caso protagonisti di tutto lo show sono stati i 20 artisti che con le loro esibizioni hanno sottolineato il grande lavoro di scouting condotto dai direttori artistici Beppe Stanco e Cesare Rascel durante tutto l’anno.
Con tanta emozione e dispiacere, per chi purtroppo ha interrotto il proprio sogno di volare a NYC, sono stati annunciati i nomi dei 6 finalisti che saranno in gara il 24 Gennaio 2021 e concorreranno per conquistare una produzione discografica che sarà distribuita in tutte le radio ed in tutti i digital store dalla major discografica UNIVERSAL MUSIC.

I finalisti sono :
Namida con il brano Piccoli (Veneto)
Annalisa Andreoli con il brano 60.000 vite (Abbruzzo)
Sabba con il brano Comete (Campania)
Greogiro Rega con il brano Ogni vota (Campania)
Angelica Ibba con il brano Roller coaster (Sardegna)
– Monia Russo con il brano Cellula (Liguria)
Tra gli applausi del pubblico ed i consensi di tutta la giura questi sei giovani artisti sono saliti sul palco per la foto di rito e con la certezza che vivranno un’esperienza incredibile ed un bellissimo viaggio a New York completamente organizzato dal NYCanta, festival che in pochissimo tempo sta diventando un punto di riferimento per i giovani che hanno il sogno di vivere di musica.

Nelle prossime ore, attraverso i social, saranno comunicati ed annunciati anche i 4 finalisti italiani residenti all’estero che insieme ai finalisti appena elencati andranno a forma la rosa dei 10 che si esibiranno a New York.

Aperte le iscrizioni per il concorso nazionale “Premio Musica contro le mafie”

Organizzato, diretto e sviluppato dal’’Ass. Musica contro le mafie, sotto l’egida di Libera con il patrocinio del MIBACT ritorna per l’undicesimo anno consecutivo il concorso nazionale “Premio Musica contro le mafie” che sostiene e valorizza la musica socialmente impegnata.

L’undicesima edizione del premio Musica contro le mafie è anche la prima di una nuova epoca. Che piaccia o meno, questi primi mesi del 2020 hanno cambiato profondamente segmenti della nostra società. 
Ma niente paura !! Se c’è una cosa di cui siamo sicuri è che la Musica, la voglia di creare, suonare e trasmettere emozioni troverà sempre una strada. La Passione!

Come facciamo ad esserne sicuri ? Perché in qualche modo ci siamo già passati. Ricordate quando le prime reti Televisive musicali hanno cambiato per sempre il mondo della musica? 

Musica contro le mafie lancia oggi la prima edizione in streaming, in equilibrio tra reale e virtuale, affermando che “il mondo è casa nostra” che possiamo trasmettere la musica da ogni luogo e soprattutto che tutto questo non ci fa paura. 

Live from Everywhere” un messaggio positivo, senza confini e che punta alla costruzione di nuovo immaginario della diffusione di buone idee e buone prassi attraverso l’arte e la musica.  

La “Musica contro le mafie” non si ferma ma cambia volto e forma perché quello che stiamo vivendo possa essere cambiamento reale e non adattamento momentaneo. 

Numerosissime le novità di questa edizione straordinaria e tante le conferme. 

Dal 2 settembre 2020 è possibile ISCRIVERSI GRATIS, in pochissime semplici mosse, dal sito https://www.musicacontrolemafie.it/11edizione al Premio Musica contro le mafie.
La partecipazione è gratuita e ha come obiettivo un’accurata selezione di realtà artistiche che abbiano fatto della musica e dell’impegno civile cifra stilistica della loro carriera artistica, lunga o breve che sia. 
Il concorso contribuisce, grazie al supporto di importanti partner allo sviluppo ed al sostegno del percorso artistico dei vincitori ed offre premi utili all’accrescimento professionale

#Mvsm11 gode delle partnership di Casa Sanremo, Uno maggio Taranto, Club Tenco, Primo Maggio Roma, Officine Buone, KeepOn Live, Michele Affidato, Smart, Avviso Pubblico, Legambiente, Unione degli Studenti, Poliziamoderna, FeeLLove 
E con il Supporto di: AFI, ACEP, UNEMIA, OmniaEnergia, Edizioni Emmekappa.

I vincitori saranno premiati a Casa Sanremo nei giorni del Festival della Canzone Italiana arrivato alla sua 71^ Edizione. 

Al vincitore assoluto di questa edizione :
– 2 Concerti Retribuiti in Europa: Lille (Francia) – Bruxelles (Belgio) grazie alla partnership con Smart.
– Esibizione sul palco dell’Uno Maggio Libero e Pensante di Taranto 2021.
– Esibizione presso “Casa Sanremo” 2021
– Esibizione sul palco della giornata nazionale della legalità di Palermo 2021 con brano ri-arrangiato ed eseguito dall’orchestra della Polizia di Stato grazie a PoliziaModerna 
– Tour all’interno dei Festival del Circuito Keepon Experience 

MARCO MALE PRESENTA IL VIDEO “OUVERTURE”

Ouverture è un video che lancia tutto il progetto, di cosa parla il pezzo e perché è un nuovo inizio per te?

Dopo lunghe riflessioni e confronti, ho modo di dare vita ad un nuovo progetto Musicale in collaborazione con Simone Lanza (Waxlife) dj e producer di nota esperienza nel panorama Varesino e non. (che vanta il 2°posto nella trasmissione TopDj andata in onda nel 2016 su Italia 1) 
La collaborazione nasce già da una conoscenza quasi d’infanzia e di casa, abitando nello stesso paese, oltre che al reciproco rispetto. Ho deciso con questo nuovo progetto di presentarmi in maniera diversa dai soliti canoni e standard di questo mondo musicale rap, hip hop e trap, e quindi con un impatto sonoro forte sia nella parola che nel suono, sono pienamente cosciente che i gusti sono gusti, so che maggiore è la difficoltà di una ripartenza dopo anni di. Sto cambiando oltretutto nome, il pubblico di questo genere ha una portata pur sempre vasta ma molto molto temporanea, il pubblico è affammato e ricorda solo se gli si da ogni giorno medicina per ricordare, quindi gli stop lunghi non sono mai un beneMi piaceCopiaSegnala ma in questa veste finalmente ho trovato modo di esprimermi al meglio, che sia cantando che sia rappando, che sia scrivendo cose stupide, che sia scrivendo cose serie. Grazie ad un team che mi ha seguito fino a questo “inizio” appunto, lancio il primo mio singolo ufficiale MARCO MALE, già depositato in SIAE ed in uscita a breve su tutte le piattaforme digitali e si chiamerà OUVERTURE, che è di fatto l’intro del progetto che sta nascendo.

Dove è stato girato il videoclip e che scelta artistica avete seguito per la produzione?

Per questo lavoro ho chiamato il Videomaker “TRECANI” un ragazzo sempre Malnatese di 33 anni e molto esperto ed aggiornato nel campo Vision,ha deciso però di rimanere lui stesso Nell’anonimato per futuri lavori. Ho girato interamente in più luoghi della provincia, ho personalmente curato e scelto io stesso i posti in cui sono state girate le scene del video. Dopo accurate ricerche, per far sì e, con rispetto per cose ed ambienti, che il clima e lo sfondo rendesse il tutto più coinvolgente ai contenuti stessi. Simone (Waxlife) ha fatto il resto, trasformando il suono e la base in un’introduzione vera e propria, che fa’ catapultare l’ascoltatore nel bene o nel male in qualche emozione interiore. Ho concepito questo testo di getto quando ho ascoltato per la prima volta l’instrumentale, quasi arrabbiato ma molto attento a dosare la stessa rabbia, con giochi di parole, riferimenti forti e talvolta fastidiosi, ma sempre senza mai allontanarmi dalla mia stessa realtà.